Post numero 1 di benvenuto

me.jpgBenvenuto nel mio blog. Puoi fumare, sporcare, buttare le cicche per terra, metterti le dita nel naso, drogarti e ruttare liberamente. Sennò puoi scrivere qualcosa, segnalare delle iniziative, leggere quel che hanno scritto gli altri (se lo faranno, boh). Insomma, fai un po’ quel che vuoi. E’  un blog nuovo di pacca. Aiutami a rovinarlo, prima che mi stufi e lo lasci morire così com’è.. Di inedia!

Post numero 1 di benvenutoultima modifica: 2008-10-29T11:29:00+00:00da lucapopper
Reposta per primo quest’articolo

13 pensieri su “Post numero 1 di benvenuto

  1. Buongiorno, Luca.
    Ho trovato la chiave sotto il tappetino (eh, lo so, vado sempre a curiosare), e mi sono permessa di usarla.
    E’ piacevole intrattenersi in un ambiente confortevole, soprattutto se fuori c’è pioggia 🙂
    Sarò felice di leggerti.

    Buona giornata
    Annamaria

  2. Ciao Luca,
    sono contento di questa iniziativa che stai intraprendendo.
    Di penne leali e teste pensanti, l’Italia è carente.
    L’url insieme ad altre cose, non so cosa sia, neppure dopo aver letto su wk.
    Ho inserito il sito che ci hanno donato, da aggiornare, del tempo libero.
    Se è pesante, toglilo pure.

    Buona fortuna e garzie.

  3. Ciao Luca,
    volevo chiederti un cosiglio perchè da qualche giorno ho problemi a postare nel Blog di Beppe Grillo ed inoltre c’è un omonimo, senza bollino rosso che mi distingueva, Mario L.(bannato) con certificazione.
    Scusami se chiedo a te un parere, ma sei l’unico che da anni hai potuto, attraverso i commenti, riconoscere, senza giudicarmi, la correttezza o meno del mio comportamento sul Blog in cui ci siamo conosciuti. Di computer e non solo, ne capisco poco e chiedo un tuo parere sia perchè sei l’unico gancio che mi rimane, sia perchè hai, secondo me, le capacità per darmi un consiglio prezioso. Poco fa ho scritto una letterina indirizzata a Beppe Grillo, attraverso le coordinate rilascite dalla Casaleggio. Questo è il testo:

    Caro Beppe Grillo,
    mi chiamo Mario Lanfranconi e risiedo a Milano, in via Tito Speri 1, 20154. Da anni seguo il tuo blog, che oltre ad informarmi ed a chiarirmi molti aspetti, della confusa ed allarmante situazione italiana, mi ha permesso di esprimermi, di rispolverare un pò di italiano scritto e addirittura di fare un pò di pubblicità alla noprofitsworld onlus, che rappresento come presidente, e che nei ritagli di tempo, lavoro permettendo, mi permette con altri, di dare una mano a progetti gratuiti, per lo più in Africa. Cosciente che l’ospite, ancora di più quando è poco remunerativo, può diventare pesante o cmq non essere più gradito, gradirei, per educazione, essere motivato dalla censura continua di questi ultimi giorni, perchè ho letto di un certo Mario L. (bannato) senza bollino rosso, che non vorrei mi avesse haccherato. Non temo i distacchi, purchè avvengano senza sospensioni e con chiarezza.
    Rinnovando la grande stima che riporto nella tua persona umana e professionale, e delle innumerevoli iniziative da te sostenute, rimango in attesa di una tua.
    Con i migliori saluti

    Non mi aspetto un tuo parere, ma sarebbe gradito.
    Con rinnovata stima ti saluto ringraziandoti fin d’ora.

    Mario

  4. Caro Luca, scusa se approfitto di questo libero spazio per chiederti un consiglio, se vorrai ragionarlo. da qualche giorno mi hanno impedito di inviare un commento ai post, disconoscendo i dati chiari che ho sempre rilasciato senza problemi, non ricevendo alcuna motivazione. Mi rimane il tuo intuito e la tua lungimiranza per cercare un pò di chiarezza da un interruzione che mi lascia un pò di amaro in bocca, per la rigidità immotivata, secondo me, che contraddistingue questo comportamento nei miei confronti. Ho scritto questa lettera stasera, indirizzata a Beppe Grillo, nelle coordinate della Casaleggio Associati.:

    Caro Beppe Grillo,
    mi chiamo Mario Lanfranconi e risiedo a Milano, in via Tito Speri 1, 20154. Da anni seguo il tuo blog, che oltre ad informarmi ed a chiarirmi molti aspetti, della confusa ed allarmante situazione italiana, mi ha permesso di esprimermi, di rispolverare un pò di italiano scritto e addirittura di fare un pò di pubblicità alla noprofitsworld onlus, che rappresento come presidente, e che nei ritagli di tempo, lavoro permettendo, mi permette con altri, di dare una mano a progetti gratuiti, per lo più in Africa. Cosciente che l’ospite, ancora di più quando è poco remunerativo, può diventare pesante o cmq non essere più gradito, gradirei, per educazione, essere motivato dalla censura continua di questi ultimi giorni, perchè ho letto di un certo Mario L. (bannato) senza bollino rosso, che non vorrei mi avesse haccherato. Non temo i distacchi, purchè avvengano senza sospensioni e con chiarezza.
    Rinnovando la grande stima che riporto nella tua persona umana e professionale, e delle innumerevoli iniziative da te sostenute, rimango in attesa di una tua.
    Con i migliori saluti

    Evitando qualsiasi tipo di tensione inutile e ridicola, mi rimani come unico gancio per un pò di chiarezza.
    Ringraziandoti fin d’ora e sperando in un tuo parere, ti invio i migliori saluti.

    Pace & bene

    Mario

  5. Ciao Mario. Ti rispondo qui perché non ho trovato un indirizzo personale sul blog da te linkato al tuo nome.
    Non so cosa possa essere accaduto nel blog di Grillo riguardo il tuo nick. Intanto hai scritto allo staff e hai fatto benissimo.
    Alla peggio, registrati con un altro nickname e un altro indirizzo di posta e continua a postare le tue cose.
    Mi spiace, so che il mio non è un grande aiuto, ma non saprei cosa fare di piu’.
    Se vuoi, scrivimi qui: luca.popper@alice.it

    A presto.
    L.

  6. Ho letto il tuo commento sul blog di Grillo non sono daccordo che i giudici siano stati ammazzati per colpa del Berlusca Forse quelli morti ammazzati erano diversi dalla maggioranza dei giudici e per questo davano fastidio Sarebbe meglio riflettere a 360° e non avere un solo colpevole della nostra situazione
    Saluti

Lascia un commento